mercoledì 29 ottobre 2014

Gnocchi di Zucca su fonduta di Gruyère ai nocciolini di Chivasso

Alcune ricette più di altre ci ricordano momenti particolari della nostra vita e ogni volta che ci apprestiamo a realizzarle e come se rivivessimo quei ricordi che tornano vivi nella nostra mente e ci fanno emozionare.


Gli gnocchi rappresentano per me una di quelle ricette "del cuore" ed ogni volta che mi appresto a mettere le mani in pasta mi tornano alla mente ricordi dell'infanzia dove la preparazione degli gnocchi era un momento unico dove la mia nonna mi insegnava con pazienza e dedizione come preparare l'impasto e rigare gli gnocchi.

Passavamo il tempo a realizzare teglie che profumavano di farina e patate e infondevano in casa un atmosfera unica e poi la sera si gustavano in compagnia e avevano un sapore sano e speciale, perchè fatti con tanto amore e dedizione.


Una variante molto interessante degli gnocchi che può essere realizzata con una verdura di stagione sono gli gnocchi di zucca che ho impreziosito grazie ad un abbinamento davvero eccezionale... una fonduta di Gruyère ai nocciolini di Chivasso.



I Nocciolini di Chivasso sono minuscoli dolci a base di meringa e nocciole piemontesi, tipici della cittadina di Chivasso, nel Canavese.

Sono ottimi abbinati allo spumante di Alta Langa rosato in cui si usa immergerli conferendo ai nocciolini stessi un retrogusto regale di vaniglia, vino che ho utilizzato per la preparazione della fonduta.
La fonduta che ho realizzato ha quindi sfumature intense dove il Gruyère evoca il suo gusto ricco e corposo e si sposa con spicco al gusto dei nocciolini che sprigionano un contrasto dolce vanigliato e salato davvero amabile.


Una scelta di gusto e di originalità per un formaggio che grazie alla sua stagionatura di almeno 5  mesi riesce a rendere ogni ricetta unica e gustosa.

Ingredienti per la fonduta di Gruyère e nocciolini di Chivasso :

300 g di Gruyère DOP
1 cucchiaio di fecola di patate
3 dl di spumante di Alta Langa rosato
1 cucchiaio di succo di limone
pepe q.b.
polvere di nocciolini di Chivasso

Versare in una casseruola il vino e far scaldare sul fuoco. Unire il succo di limone, il formaggio grattuggiato grossolanamente e far cuocere a fiamma media mescolando con un cucchiaio di legno.
Aggiungere la fecola di patate e la polvere di noccciolini di Chivasso non appena il formaggio si sarà fuso. Proseguire quindi la cottura per qualche istante, sempre mescolando e poi profumare il tutto con una macinata di pepe.



Ingredienti per gli gnocchi di zucca:


300 g di zucca Bio a cubetti Insal'Arte
300 g di patate Bio
300 g di farina 0
sale q.b.

Cuocere le patate e la zucca, quindi schiacciarle aggiungendo un po’ di sale e lasciar intiepidire.
Amalgamare bene i due composti e poi aggiungere la farina, avendo cura di maneggiare delicatamente l'impasto in modo da ottenere un composto omogeneo ma morbido.
Procedere formando gli gnocchi con le mani molto infarinate e quando sono della misura giusta tagliarli e rigarli.
Mettere sul fuoco una grossa pentola con acqua abbondante, appena bolle aggiungere un pugno di sale e calare gli gnocchi pochi per volta e appena salgono a galla recuperarli con la schiumarola.


Composizione del piatto:

Scolare gli gnocchi e oliarli con un filo di olio evo, poi condirli con la fonduta di Gruyère e nocciolini di Chivasso.
Servire caldi accompagnando da nocciolini interi.





Con questa ricetta partecipo al nuovo contest ideato da Formaggi dalla Svizzera e Peperoni e Patate, #noiCHEESEamo !




Nessun commento:

Posta un commento