martedì 8 marzo 2016

Seirass Mimosa

Nel giorno della Festa della Donna festeggiamo con un dolce che ricordi il profumato fiore di Mimosa.


Il Seirass è l'ingrediente magico di questa ricetta poichè per il suo sapore dolce e la sua consistenza è indicato soprattutto per la preparazione di dolci.

Seirass in dialetto Piemontese significa Ricotta; differisce però dalla ricotta tradizionale perchè è formata da latte intero di 80% di pecora e 20% di mucca.

Si presenta con una pasta morbida, di colore bianco dall'odore piacevole di latte fresco e sapore dolce e vellutato dato anche dall'aggiunta della panna alla fine della lavorazione.

Un dolce semplice e goloso che racchiude un cuore fondente di crema impreziosita dallo zafferano per donare colore e gusto e una sottile panatura ai savoiardi.


Vi consiglio di consumarli ancora caldi per gustare al meglio il loro sapore fondente!

L'augurio di trascorrere con gioia e amore questo giorno di festa, non arrendendosi mai ma cercando di perseguire sempre i propri sogni e cercando di trasmettere amore a chi ci stà vicino.

"Quello che facciamo è solo una goccia nell'Oceano ma se non lo facessimo l'oceano avrebbe una goccia in meno"

Ingredienti:

600 g di Seirass
150 g di farina 0
100 g di zucchero semolato
1 uovo
3 tuorli
150 g di Biscotti savoiardi
zafferano in polvere un pizzico
olio evo qb

Preparazione

Mettere il seirass in una ciotola e lavorarlo con una forchetta fino a ottenere un composto liscio ed omogeneo. Unire lo zucchero , la farina, un pizzico di zafferano e 3 tuorli d'uovo. Mescolare bene il tutto e lasciare riposare in frigorifero per circa 2 ore.

Disporre in tre contenitori distinti: i savoiardi ben sbricciolati, la farina e nel terzo l'uovo intero precedentemente sbattuto con una forchetta.

Formare delle palline poco più grandi di una nocciola, passarle prima nella farina, poi nell'uovo e quindi nei savoiardi. Disporre le palline dette "balote" in Piemontese in un vassoio. Mettere le balote di seirass in frigo per almeno 30 minuti.

Scaldare una padella con abbondante olio evo, quindi friggere le balote di seirass un po' alla volta ottenendo una doratura costante.

Scolare le palline di seirass man mano che si cuociono e disporle su della carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso.

In un vassoio stendete un po' di zucchero semolato e farvi rotolare le balote di seirass ancora calde. Servirle ben calde.

Nessun commento:

Posta un commento