martedì 17 aprile 2012

Gnoccone BIO con patate di Bourcet



Gli gnocchi sono uno dei piatti italiani più conosciuti al mondo, perchè semplici, sostanziosi ed adattabili ad ogni salsa. Piatto di origine antichissima, in alcune zone d'Italia le patate si sostituiscono con altre farine, ma in Piemonte la ricetta classica è con le patate.

Proprio dal Piemonte arriva questa particolare ricetta nata come variante dei classici gnocchi : lo Gnoccone cui ben si presta la patata di Bourcet.

La patata di Bourcet è percepita come un prodotto di qualità dalle popolazioni valligiane che, in passato, risalivano il Vallone e si approvvigionavano dei  tuberi da semina  - per poi sistemarli nel fondovalle - direttamente dagli abitanti del villaggio.
L’ aspetto pedoclimatico del territorio di Bourcet assume in questa coltivazione una grande importanza.

La ricetta che vi presento oggi è molto sfiziosa con un sapore irresistibile.

L'impasto è praticamente quello degli gnocchi ma anzichè suddividerlo in tanti pezzetti viene fatto una sorta di rotolo ripieno a strati con le verdure, il formaggio e il prosciutto.

Può essere un ottimo primo piatto sostanzioso che può essere anche realizzato in anticipo e poi congelato per utilizzarlo nel momento del bisogno o un gustoso piatto unico da gustare in speciali occasioni.



Ingredienti: (per 2 gnocconi)

1 kg patate biologiche di Bourcet

300 grammi di farina

250 g di spinaci o bietole Biologiche

fontina o formaggio tagliato a fette q.b.

prosciutto cotto a fette q.b.

salsa al pomodoro q.b.

sale e pepe

Fare bollire le patate, schiacciarle, lasciarle raffreddare, poi aggiungere la farina e salare leggermente.
Amalgamare bene la farina fino ad ottenere una palla. Dividere in due parti esatte l'impasto.

Stendete l'impasto su un piano infarinato e, quando sarà spesso circa 1-2 cm, copritelo con gli spinaci, delle fette di prosciutto cotto e infine con della fontina. Preparate anche l’altra metà e chiudete molto bene facendo attenzione a non andate sui bordi perchè altrimenti, quando lo andrete a chiudere la farcitura uscirà o potrebbe infiltrarsi dell' acqua che potrebbero rovinare lo gnoccone.

Poi trasferire ciascun rotolo su un panno grande e pulito e avvolgerli per bene facendoli rotolare all'interno del panno. Infine, con lo spago da cucina, chiudere ai bordi come se fosse una caramella.
Per ultimo, immergetelo in una pentola capiente, piena di acqua salata in bollore e fatelo cuocere per 10-15 minuti.

Una volta cotti un rotolo lo si potrà surgelare mentre l'altro può essere tagliato a fette e distribuito in una pirofila, poi si cosparge con il sugo di pomodoro e abbondante parmigiano grattugiato e si passa sotto il grill del forno per una decina di minuti circa.


Nessun commento:

Posta un commento