giovedì 2 gennaio 2014

Sformatini allo zafferano con cuore di prugna e arachidi con lenticchie

Il nuovo anno è iniziato e tanti sono i buoni propositi per il 2014!

Auguro a tutti voi di continuare a credere nei vostri sogni e di impegnarvi per poter vederli realizzati, affrontando questo nuovo anno con determinazione e grinta.


Inauguro quindi questo nuovo anno proponendovi una ricetta sfiziosa e accattivante che possa essere per tutti un momento di gioia e speranza.

Accostamenti indediti di dolce e salato per avere il coraggio nel 2014 di osare e fare scelte nuove che possano aprire nuovi orizzonti e regalarci nuove opportunità!



Le lenticchie, da sempre considerate un portafortuna, simbolo di abbondanza, benessere e prosperità sono l'ingrediente speciale di questa ricetta che si sposa con eleganza e gusto in un'idea nuova dove il gusto è vincente!


Ingredienti per 4 persone:


6 prugne denocciolate secche
20 g di arachidi
200 g di ricotta
80 g di mascarpone
2 albumi d'uovo Bio
40 g di parmigiano
pepe bianco in grani q.b.
1 bustina di zafferano tre cuochi
sale q.b.

Per le lenticchie al sedano:


250 g di lenticchie Pedina
70 g di cuore di sedano Bio
1 litro di brodo vegetale
1 scalogno
olio extravergine di oliva
sale q.b.

Per decorare:

croccante di caramello salato alle arachidi


Mettere a bagno le prugne nell'acqua per almeno due ore e poi scolarle, asciugarle e tritarle, quindi aggiungervi le arachidi tostate e tritate grossolanamente impastando per ricavarne delle sfere.

In una ciotola mescolare la ricotta con il mascarpone, il parmigiano, poco sale, il pepe bianco macinato al momento e lo zafferano e lavorare con un mestolo fino a rendere il composto liscio e omogeneo . Imburrare quattro stampini monoporzione e versare per un terzo il composto, al centro sistemare una pallina di prugna e arachidi e coprire con il rimanente impasto al formaggio.

Preparare una teglia rettangolare per il bagnomaria e dentro riporvi gli stampini, facendoli cuocere a bassa temperatura 85° per un'ora.


Sbucciare lo scalogno, lavare e asciugare le foglie e la costa di sedano e tritarli finemente. Far rosolare il battuto dolcemente in una pentola con 4 cucchiai di olio per 2-3 minuti.

Unite le lenticchie e mescolare bene, bagnare con il brodo caldo e portare ad ebollizione. Proseguire fino a cottura ultimata, regolare di sale, togliere dal fuoco e lasciare intiepidire.

Quando gli sformatini sono cotti toglierli dal forno e lasciarli riposare accanto ad una fonte di calore.


Servire gli sformatini allo zafferano con le lenticchie al sedano e impreziosire con un croccante di caramello salato alle arachidi che riprende il ripieno dolce della prugna in accostamento alle arachidi donando croccantezza alla portata.


Partecipo al contest "Lenticchia Pedina"

http://www.pedina.it/Contest-lenticchia-manda-tua-ricetta-con-lenticchie-pedina

2 commenti:

  1. Ma che bella preparazione, davvero degna di un grande chef!
    In bocca al lupo per il contest.

    RispondiElimina
  2. Grazie Ilaria! Questa ricetta è sorprendente perchè il contrasto dolce e salato ti conquista e il croccante delle arachidi e del caramello donano una marcia in più alla preparazione :)

    RispondiElimina