domenica 12 aprile 2015

Crostata "Uniqua" con panna cotta alla vaniglia, confettura alle fragole e petali di tarassaco e pratoline

La Primavera è l'occasione per fare passeggiate rilassanti immersi nella natura... ed è proprio nei verdi prati che possiamo trovare fiori eduli da cogliere e poi essiccare per le nostre ricette.


La crostata che ho realizzato è decorata con petali di tarassaco e pratoline che ho raccolto e mi hanno regalato veri momenti di spensieratezza.

La farina Uniqua che ho utilizzato per la crostata è una farina di tritordeum realizzato da cereali lavati, infatti il Molino Dallagiovanna preferisce ancora il lavaggio alla pulizia a secco, che pulisce il frumento e ne elimina le impurità.



Il Molino Dallagiovanna nasce da una famiglia storica che ha saputo utilizzare le trasformazioni della tecnologia per perfezionare il prodotto.

L’esperienza di due secoli garantisce valori come conoscenza della materia prima e rispetto della propria terra, anche in termini ambientali. L’azienda verifica settimanalmente le forniture, analizzando i chicchi e riconoscendone specie, provenienza e grado di maturazione. Un’attenzione che continua negli interni dei laboratori, in cui i tecnici calcolano le caratteristiche dei vari grani e miscelano le farine per garantire una resa finale costante, di altissimo livello, in ogni stagione.


Una crostata "Uniqua" che grazie a questa farina speciale è fonte di fibre e antiossidanti e risulta molto digeribile per portare in tavola il gusto di una volta.


Un accostamento davvero raffinato tre la panna cotta e la confettura di fragole che donano alla crostata dolcezza e gusto racchiusi in un friabile guscio di pasta frolla.

 

Ingredienti per la panna cotta alla vaniglia
 
230 g di panna fresca
100 g di latte intero
semi di mezza bacca di vaniglia
50 g di zucchero
2 fogli di gelatina alimentare
scorzette di limone biologico

Preparazione

Qualche ora prima mettere le scorzette in infusione in tre cucchiai di latte.
Poi versare in un pentolino, il latte rimanente, la panna, lo zucchero e i semi di vaniglia.
Portare ad ebollizione, spegnere e passare in un setaccio per eliminare le scorzette.
Nel frattempo mettere i fogli di gelatina ad ammorbidire in acqua fredda per 10 minuti circa.
Unire la gelatina ben strizzata, scioglierla completamente e lasciare intiepidire.




Ingredienti per la Pasta frolla:

500 g di farina Uniqua Verde
300 g di burro
200 g di zucchero a velo
80 g di tuorli
semi di mezza bacca di vaniglia
1 gr di sale
q.b. di buccia di limone biologica

In una spianatoia disporre la farina a fontana, mettere al centro lo zucchero al velo, i tuorli, il burro morbido a pezzetti, il sale, la buccia di limone grattugiata e la polpa estratta dalla vaniglia.


Cominciare a lavorare gli ingredienti con le mani fino a sabbiare il composto, ovvero ottenendo delle briciole. A poco a poco l'impasto si compatterà, usare sempre la punta delle dita per non riscaldare troppo l'impasto.
Raccogliere tutto con un tarocco in modo da lasciare la spianatoia completamente pulita.

Formare un panetto e inserirlo tra due fogli di carta da forno, schiacciare e mettere in frigorifero a riposare per almeno un'ora.

La frolla tirata fuori dal frigo è sempre molto ben compatta e quando si tenta di allargarla col mattarello inizia a spezzarsi rendendo difficoltoso il proseguimento della ricetta.

La frolla fredda va quindi prima spezzettata con le mani, poi rilavorata e ricompattata a formare un panetto , poi occorre batterla più volte con un mattarello che la renderà "plastica" senza però scaldarla, a quel punto avrà raggiunto una consistenza più lavorabile e andrà velocemente stesa col mattarello e inserita nello stampo per crostata.

Utilizzando i ritagli della frolla creare i decori a forma di fiore da posizionare sopra la crostata.




Composizione:

300 g di confettura extra di fragole
petali di fiori eduli essiccati

Prendere lo stampo da crostata con l'impasto ben steso e posizionare un foglio di carta da forno e sopra delle palline di ceramica.

Portare in forno alla temperatura di 170° per 25 minuti circa.

Togliere dal forno, attendere che si raffreddi, e togliere dallo stampo la base di pasta frolla.

Far scaldare la confettura di fragole e quando avrà raggiunto una consistenza fluida distribuirla sulla crostata e attendere che si raffreddi completamente.

Nel frattempo preparare la panna cotta e dopo averla fatta raffreddare distribuirla sulla confettura di fragole.

Mettere in frigorifero e dopo circa 3 ore procedere alla decorazione finale con i fiori di pasta frolla e i petali di fiori eduli essiccati.



“Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina UNIQUA Verde”
http://www.cucinasemplicemente.it/dallagiovanna-contest-uniqua-verde/

Nessun commento:

Posta un commento