lunedì 25 gennaio 2016

Vellutata ai Carciofi e Topinambur con fiocchi di piselli e Rosenthal

Le vellutate sono dei meravigliosi comfort food semplici e veloci da preparare che possiamo realizzare con le verdure che preferiamo, ovviamente vi consiglio di preferire quelle stagionali!


Si possono accompagnare con crostini, ma in questa preparazione ho scelto una variante ricca di proteine: i piselli verdi in fiocchi.

In accompagnamento un ottimo pane fatto in casa... il Rosenthal, uno splendido connubio con questa vellutata. La ricetta è del maestro Montersino, un pane davvero gradevole e bello a vedersi poichè simula la forma delle rose.

Per la vellutata invece ho scelto il Topinambur, un tubero ricco di vitamine poco calorico e con inulina, una fibra a base di fruttosio con elevato potere saziante inoltre non forma glutine è ottimo quindi anche per i celiaci.

Insomma un validissimo e salutare alimento che nella tradizione Piemontese è chiamato "Ciapinabò" e viene proposto in diverse ricette, tra cui la famosissima “bagna cauda”. Infatti alla corte dei Savoia i cuochi preparavano una versione "light" della bagna cauda sostituendo i topinambur all'aglio per le "madamin" della corte, a cui non poteva certo puzzare l'alito.


Tra i coltivatori esiste una leggenda, che narra di una storia d’amore bellissima tra due contadini che si  interrompe a causa di una tragedia che lascia improvvisamente sola la ragazza.
L'amore senza confini della donna per il suo uomo perso, fa germogliare i topinambur per la prima volta. Da qui l’usanza di regalarne i fiori del topinambur per esprimere simbolicamente l’augurio di un amore eterno.


L'ideale per essere la base di una cremosa vellutata con carciofi che risulta davvero piacevole in questo periodo dell'anno.

Un tocco personale è dato dai fiocchi di piselli, realizzati con uno speciale procedimento di precottura a vapore rappresentano un modo innovativo, veloce e pratico di utilizzare i legumi. Ideali da aggiungere alle minestre, vellutate o creme per dare il tocco croccante alla preparazione.


Ingredienti per la Vellutata di Carciofi e Topinambur


2 topinambur
4 carciofi
2 patate
60 g di porro
250 g di panna
sedano     q.b.
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.
piselli in fiocchi q.b.

Mondare ed asciugare i carciofi, eliminando le foglie esterne più dure ed il fieno interno, e tagliarli in quarti. 
Far bollire i carciofi, le patate e i topinambur rispettando i tempi di ciascuna verdura e poi passarli in una padella leggermente oliata dove avrete fatto leggermente appassire il porro e il sedano, salare e lasciar andare a fuoco medio per qualche minuto, aggiungendo qualche mestolo di brodo vegetale o acqua.
Passare tutto al minipimer, unire la panna e lasciare ancora qualche minuto sul fuoco.
Servire la vellutata calda accompagnata da piselli soffiati che daranno croccantezza alla preparazione. A scelta si possono servire anche crostini in accompagnamento.

Ingredienti per il Rosenthal


500 g farina tipo 1 - 180 W -
28 g di lievito naturale ( in polvere o pasta )
4 g di lievito di birra
300 g di acqua
10 g di sale

Versare la farina nella planetaria e sbriciolarvi il lievito di birra e il lievito naturale, far quindi partire la macchina aggiungendo pochissima acqua per volta, potrebbe non servire tutta.
Sciogliere il sale in una piccola dose di acqua inserita nella ricetta.
L'impasto dovrebbe proseguire per circa 10 minuti, in questo modo le proteine hanno il tempo di idratarsi poco alla volta.
Puntare l'impasto un'ora circa in una ciotola coperta, lontano da correnti d'aria, meglio ancora in cella di lievitazione.
Dividere l'impasto in pezzi non troppo grandi da circa 60 g ciascuno, con un pennellino intinto in olio evo ungere bene tutta la superficie e i bordi dei panetti.
Far riposare un quarto d'ora, poi per ciascun panetto sollevare i lembi dell'impasto e portarli al centro come fossero petali e formando una sorta di fiore, i lembi non vanno premuti con troppa pressione ma solo appoggiati.
Delicatamente capovolgere la pasta e pirlare i panetti lievemente. Adagiare i panini (poggiati dalla parte del fiore) su una teglia rivestita da carta da forno. Farli lievitare coperti da pellicola (anche a 30°C) fino al raddoppio. Capovolgerli e infornare in forno ventilato a 220°C per circa 10-11 minuti.



Buon inizio settimana a tutti!

Nessun commento:

Posta un commento