domenica 6 gennaio 2013

Una dolce passione italiana: Flamigni

L'Epifania... tutte le feste si porta via... così un famoso proverbio descrive il giorno del 6 gennaio!
Arriva la befana e lascia un pezzetto di carbone o qualche dolcino dentro alle calze che vengono appese al caminetto e così basta davvero poco per rendere questa giornata speciale!

Quest'anno il dono per i miei cari saranno i dolci Flamigni che ho scoperto ed apprezzato per la genuinità e la qualità!

La storia di Flamigni è la storia di una famiglia, che nell’arco di tre generazioni ha coltivato due grandi passioni professionali: il torrone e il panettone.

Apparentemente, non potrebbero essere più distanti: sono il più duro e il più soffice dei dolci. In realtà hanno numerosi tratti in comune: condividono origini antiche, sono legati alle ricorrenze, rappresentano due capisaldi del patrimonio gastronomico del nostro paese.
Due capolavori da difendere, da riscoprire e anche da reinterpretare, ma sempre in maniera rispettosa della tradizione.
I panettoni Flamigni sono preparati con ingredienti naturali d’eccellenza.
La loro lavorazione rispetta i criteri tradizionali e, dove possibile, avviene a mano, per esaltare la bontà delle materie prime. Genuinità e digeribilità discendono dall’impegno Flamigni a creare prodotti sani.

Il torrone è il prodotto simbolo di Flamigni. Grazie ad esso l’azienda si è imposta all’attenzione degli appassionati e dei conoscitori. L’alta qualità degli ingredienti, perciò, è un dato scontato; meno ovvie sono le loro origini.
Le mandorle provengono dalla Puglia; le nocciole tonde e gentili dalle Langhe; i pistacchi in parte da Bronte, in parte dall’Iran e sono miscelati per raggiungere un equilibrio ottimale di sapori; il miele è italiano.


Nella sua gamma di pasticceria, Flamigni propone alcuni classici della pasticceria italiana di ascendenza medievale, realizzandoli con gli ingredienti migliori. Fra questi gli amaretti, teneri pasticcini alla pasta di mandorle, zucchero, albume, mandorle dolci e amare, e i cantucci, anch’essi alle mandorle, ottenuti tagliando in fette un filoncino ancora caldo. Affiancano queste due grandi specialità numerose varianti di ricercati pasticcini da tè.
Proprio i morbidi amaretti alle mandorle ripieni di frutta in 4 gusti assortiti di albicocca, ciliegia, limone e arancio saranno il contenuto delle calze che donerò ai miei cari!

Voi cosa avete trovato nelle vostre calze?

Buon Epifania a tutti!

2 commenti:

  1. Questi prodotti sono fantastici,i tuoi avranno gradito di sicuro!Complimenti cara per tutte le tue creazioni,ti seguo anch'io con piacere!Un bacio,a presto!

    RispondiElimina
  2. Ciao Damiana! Si, i prodotti Flamigni sono davvero meritevoli e ogni fase di produzione è curata nei minimi dettagli con ingredienti di qualità, i miei cari hanno gradito moltissimo!

    Sono felice di trovarti qui sul mio blog! Un bacione e buon proseguimento di giornata :)

    RispondiElimina