venerdì 9 novembre 2012

Pasqualina in Semisfera

L'autunno è arrivato e ci accompagna alla scoperta di prodotti stagionali davvero molto preziosi come gli spinaci ricchi di sali minerali e con buone quantità di vitamina B, ferro e acido ossalico.

Gli spinaci sono l'ingrediente principale di una ricetta dell'antica tradizione culinaria ligure, che può essere considerata una di quelle ricette della nonna e che solitamente si cucina per le festività pasquali: la torta pasqualina.

Ho pensato ad una rivisitazione di questa ricetta attraverso una presentazione in monoporzioni che ben si adatta ai tempi moderni dove attraverso l'arte del finger food si realizzano portate sfiziose e che prima ancora del gusto ci colpiscono alla vista.


Dolce e delicato, fondente e cremoso al palato, aromatico nelle sfumature il Bontaleggio Mauri è il formaggio che ho deciso di abbinare a questa preparazione. Formaggio a pasta molle leggermente filante, ha un colore bianco paglierino con una crosta rossastra, morbida, sottile e tendenzialmente rugosa; la cui stagionatura si protrae per 40-50 giorni nelle casere naturali di Pasturo in Valsassina.

 

Ingredienti:

1 Kg. di Spinaci BIO
1 rotolo di pasta sfoglia
1 confezione di Bontaleggio Mauri
2 uova BIO
sale q.b.
oilo evo q.b.
1 spicchio di aglio

Lavare gli spinaci , Far soffriggere uno spicchio d'aglio nell'olio a fuoco vivo per 2-3 minuti, e poi aggiungete gli spinaci e far cuocere per 10 minuti a fuoco medio.




Tagliare a cubetti il Bontaleggio e aggiungerlo agli spinaci, girare e salare per far insaporire.





Nel frattempo prendere 2 uova e farle rassodare.

Tagliare la pasta sfoglia con l'aiuto di stampi circolari e rivestire degli stampi in silicone a forma di semisfera, avendo cura di bucherellare con la forchetta il fondo della sfoglia.


Riempire le semisfere con il composto di spinaci e infornare il tutto a 180° per 20 minuti.


A cottura ultimata sformare le semisfere e decorarle con le fettine di uova sode.

Otteniamo così una ricetta della tradizione che diventa attraverso la sua moderna presentazione attuale e può essere preparata in ogni occasione e se non si vuol rinunciare al rito pasquale è ottima già in monodose per essere consumata anche all'aperto.


 Con questa ricetta partecipo al contest:




3 commenti:

  1. ottima ricetta ti inserisco subito e ti ricordo che c'è un max di 3 ricette a persona e che il contest finisce il 27 novembre ... insomma ancora 18 giorni per il bis??? grazie ancora

    RispondiElimina
  2. ricettina golosissima per chi come me ama tanto gli spinaci...baci,passa un sereno we:)

    RispondiElimina
  3. Grazie ragazze! Una ricettina davvero sfiziosa che unisce alla qualità degli ingredienti il fascino del finger food!
    Un buon weekend anche a voi ragazze :)

    RispondiElimina