lunedì 4 febbraio 2013

Tortino alle patate con crema di carciofi _ cottura sottovuoto_

Da diversi anni mi sono avvicinata alla conservazione dei cibi sottovuoto e sono molto soddisfatta dei risultati ottenuti che mi permettono di conservare in modo perfetto e per tempi più lunghi gli alimenti senza che le proprietà e le caratteristiche si alterino.

Ho scoperto che è possibile anche effettuare delle cotture sottovuoto e così ho approfondito lo studio e la conoscenza di questa tecnica preparando un delizioso tortino con questo metodo di cottura salutare che ne ha esaltato il gusto e le qualità, utlizzando pochissimi condimenti.

La cucina sottovuoto è una tecnica di cottura breve e a bassa temperatura grazie alla quale è possibile cucinare alimenti messi precedentemente sottovuoto in una busta o contenitore. La cottura avviene in umido a temperatura non troppo elevate (tra i 70° e i 100°).

I cibi vengono assemblati a crudo con eventuali salse o condimenti nell’apposita busta/contenitore per alimenti e svuotati dell’aria interna, tramite una macchina per sottovuoto, per poi essere cotti in un forno a vapore o fatti bollire.
Poiché nel sottovuoto l’acqua bolle al di sotto dei 100 gradi, vi è la possibilità di usare temperature estremamente più basse rispetto alla cucina tradizionale, e perciò determinanti nel preservare inalterate anche le componenti organolettiche più sensibili, i colori, e il gusto.
Una volta cotto, l’alimento può essere tolto dalla sua confezione e mangiato, oppure, abbattendo la sua temperatura nell’abbattitore, può essere conservato in frigorifero o freezer.

La tecnica culinaria della cucina sottovuoto consente di prolungare fino a 3 volte la durata di conservazione del prodotto, poiché l’assenza di ossigeno rallenta drasticamente la proliferazione batterica e l’ossidazione degli alimenti, e accentua sapori e aromi dei cibi mantenendo intatte tutte le proprietà organolettiche, perché le basse temperature e il vapore conservano i preziosi nutrimenti , gli Omega 6 e gli Omega 3 e la naturale umidità del cibo.

Ho deciso di preparare un tortino con la cottura sottovuoto ed ecco la ricetta che ho realizzato.

Ingredienti:
3 carciofi romani BIO
8 patate BIO
40 g di granella di pistacchi BIO
sale
olio evo q.b.
2 cucchiai di panna
prezzemolo BIO q.b.

Mondare e tagliare i carciofi a fettine sottili e metterli in acqua con succo di limone per evitare che si anneriscano.
Pulire le patate e tagliare a cubetti, sciaquarle sotto l'acqua fredda e asciugarle.
Condire con sale,un filo di olio e un trito di prezzemolo i carciofi e mescolare le patate con la granella di pistacchi e un pizzico di sale.
Prendere due sacchetti per sottovuoto e inserire in uno i carciofi e nell'altro le patate, fare il vuoto e immergere i sacchetti in una pentola piena d'acqua portando a bollore.
Calcolare circa 40 minuti di cottura.
Carciofi cotti Sottovuoto

Patate al pistacchio cotte sottovuoto
Aprire i sacchetti sottovuoto e passare con il frullatore ad immersioni i carciofi con la panna e un cucchiaio di olio così da ottenere una squisita crema.

Comporre il piatto con un coppapasta quadrato, sul fondo disporre le patate e sopra la crema di carciofi.
Servire e gustare!

Una ricetta che trovo davvero ben equilibrata e che in modo salutare ci regala un piatto da protagonista!


Partecipo con questa ricetta al contest Innamorati non solo a San Valentino, poichè con questa preparazione mi piace condividere attraverso il mio blog il mio amore per la cucina sana e per la passione che metto nel realizzare con tecniche nuove piatti innovativi che possano essere gustati insieme ai miei cari per deliziosi momenti di puro gusto.

Un amore quindi per la cucina e per la condivisione di innovative ricette che questo tortino riesce ad esprimere al meglio appagando gli occhi quanto il palato!

5 commenti:

  1. Bella ricetta.. inserita!
    Piacere di conoscerti...
    Laura

    RispondiElimina
  2. Grazie, il piacere è mio :)

    Ti auguro una Buona Serata!

    RispondiElimina
  3. Buona serata a te!
    Ma il banner sulla fascia laterale... non lo vedo o forse c'è!
    Maledette regole ;)
    A presto...

    RispondiElimina
  4. Hai ragione.. il banner! Ora è ben visibile nella fascia laterale :)
    Ciao ;)

    RispondiElimina
  5. Ok!
    Così nessuna partecipante avrà da ridire... ;)
    a presto..

    RispondiElimina